Profili rinascimentali e…contemporanei…

Che mia figlia ami il disegno ormai è un dato di fatto. Alcuni giorni fa, in un momento (raro, rarissimo…) di relax, ha scribacchiato e scarabocchiato per un bel po’ e, alla fine, mi ha mostrato i suoi disegni, accompagnati da una richiesta diretta e insindacabile: “Mamma, sul blog dovremmo parlare dei profili famosi…e anche dei miei…”. I “profili famosi” a cui si riferisce sono quelli rinascimentali, di bellissime dame eleganti. I suoi, invece, sono questi.

2015-05-04 17.28.40-1 2015-05-04 17.28.56-1 2015-05-04 17.29.30-1

11182203_10206469538407634_6021039078096278464_n

2015-05-04 17.29.10

Per quanto riguarda i profili richiesti da Margherita, quelli rinascimentali sono rinomati per la ricercatezza dei dettagli, la cura dei particolari. Le acconciature delle dame ritratte sono eleganti, ordinate, alcune elaborate e ricche, altre più minimali, ma ugualmente raffinate. I ritratti sono un modo per mettere in mostra un abbigliamento ricco e appariscente: le gemme, le perle e i tessuti preziosi sono raffigurati meticolosamente. La rappresentazione di profilo trasmette un certo distacco, quasi che la dama voglia prendere le distanze da chi guarda, evitando il contatto visivo ma lasciandosi ugualmente ammirare.

Qui ho riportato alcuni dei numerosi quadri in questione. Questi del Pollaiolo sono celeberrimi.

Ma sono numerosi gli artisti che si sono cimentati in ritratti analoghi.

De Predis è una recente scoperta che mi piace molto.

E, infine, i preferiti di mia figlia. A dire il vero, quando le ho chiesto quali le piacessero di più, è rimasta un po’ perplessa. Ha risposto che i più belli sono quelli eseguiti da lei. Poi, per pudore, si è corretta e mi ha indicato questi. Ma non mi è sembrata molto convinta…

Precedente L'arte con Matì e Dadà Successivo Picasso e il toro

Lascia un commento

*