Le emozioni di Frida

Tra gli artisti di cui ho parlato a mia figlia fin’ora, Frida Kalho ha sicuramente un posto speciale nel suo cuore. Ha amato la mostra che abbiamo visitato a Genova e ogni suo richiamo la fa sorridere compiaciuta. Ormai riconosce lo stile inconfondibile dei suoi autoritratti con facilità. Uno dei libri di arte che abbiamo a casa è proprio dedicato a questa artista; oltre a tutte le opere più conosciute, nelle ultime pagine ci sono riproduzioni di alcuni disegni di Frida molto particolari. Si tratta delle sue interpretazioni delle varie emozioni: amore, inquietudine, paura, angoscia, odio, riso, pace, panico, dolore, gioia. Ogni disegno è eseguito a matita su carta e non ne era prevista la divulgazione. Si tratta, infatti, di una particolare terapia basata sulla pittura che Frida stava seguendo subito dopo la rottura del suo rapporto con Diego Rivera, l’amore della sua vita. I vari disegni si differenziano per l’utilizzo dei colori, lo spessore delle linee e il loro andamento, ondulato o più rigido, segmentato.

Fate un tentativo anche voi e provate ad abbinare i disegni alle varie emozioni. Vi sorprenderà scoprire che la vostra visione pittorica di un sentimento come il dolore o la gioia non è poi così diversa da quella di una donna messicana vissuta nella prima metà del secolo scorso…

riso

riso

paura

paura

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

panico

panico

odio

odio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

inquietudine

inquietudine

gioia

gioia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

dolore

dolore

angoscia

angoscia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

amore

amore

pace

pace

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche mia figlia ha voluto cimentarsi in questa prova grafica. La scelta dell’emozione da rappresentare è stata piuttosto semplice, visto che, come la maggior parte dei bimbi, non conosce l’inquietudine, l’angoscia, l’odio, il panico e il dolore. Le restanti emozioni sono ciò che prova quotidianamente, mentre scherza con il compagno di banco, mentre gioca con il fratello, quando viene coccolata…Ha dovuto filtrarne una (o forse ne ha fatto un mix…) ed ecco a voi il risultato!

amore e gioia

amore e gioia

 

 

 

Lascia un commento

*